Le collane

Poeticamente abita - Perché i poeti

Pieno di merito, ma poeticamente abita, l'uomo, su questa terra Voll verdienst, doch dichterisch, wohnet der Mensch auf dieser Erde

è il distico tratto dalla poesia di Holderlin Poeticamenta abita l'uomo, scelto da Martin Heidegger come detto guida in Hölderlin und das Wesen der Dichtung, testo fondamentale del 1936, in italiano Hölderlin e l’essenza della poesia (in La poesia di Hölderlin, Adelphi, Milano 1988), ed anche in Vorträge und Aufsätze, 1957 (Saggi e discorsi, Mursia Editore, 1976).
Se il linguaggio è la casa dell'essere, è in tale dimora che abita l'uomo, ed i poeti ne sono i custodi (Brief über den Humanismus, 1947; in italiano: Lettera sull'Umanesimo, Milano, Adelphi, 1995).

La collana è dedicata a tutti coloro i quali, con la poesia, vogliono abitare il mondo.


La collana Poeticamente abita - Perché i poeti, riprende un secondo fondamentale detto di Holderlin nella elegia Brot und Wein (Pane e vino) pensato da Heidegger nel testo Perché i poeti?, del 1946, inserito in Holzwege, 1950 (Sentieri interrotti, La Nuova Italia, 1968).
E perché i poeti [wozu Dichter] nel tempo della povertà? Questa la domanda.
Il tempo della notte del mondo è il tempo della povertà, … e i poeti seguono le tracce degli Dei fuggiti, restano su queste tracce.

Andrea Pacilli Editore

Sede Via Campanile, 13
Città 71043 Manfredonia (FG)
Cod. F. PCLNRM65R24D643G
N° Rea 242508
© 2018 Andrea Pacilli Editore - Tutti i diritti riservati - P.iva 03319900712 - Realizzazione DPM